image

traduzione dall'articolo originale di dmitry fadeyev pubblicato usabilitypost.com il 20 luglio 2010
cos’è il minimalismo ? il mio new oxford american dictionary sul mio mac mi fornisce la seguente definizione:
minimalismo [mi-ni-ma-lì-smo] s.m.

1. una tendenza della scultura e della pittura ad utilizzare forme semplici ed elementi geometrici sorta negli anni 50.
2. un movimento di avanguardia musicale caratterizzato dalla ripetizione di frasi molto brevi che variano gradualmente, producendo un effetto ipnotico.
sembrerebbe uno stile dell’arte e della musica. oggi giorno molta gente tende ad utilizzare l’espressione ‘design minimalista’ all’eccesso, ma il minimalismo non si applica in realtà al design, ma se così fosse, quale significato avrebbe ?
wikipedia ci dice poco sul design minimalista:
il termine minimalismo è anche usato per descrivere una tendenza nel design e nell’architettura in cui l’oggetto è ridotto al necessario. il design minimalista ha subìto una notevole influenza dal design e dall’architettura tradizionale giapponese. inoltre, il lavoro degli artisti di de stijl è la maggiore risorsa e riferimento per questo tipo di stile. de stijl diffonde l’idea che ci si possa esprimere usando elementi di base quali linee e piani organizzati in modi particolari.
ma aspettate … una tendenza in design dove l’oggetto è ridotto ai suoi elementi necessari ? in opposizione a un design dove gli elementi inutili sono aggiunti o conservati ? non è rimozione di ciò che non è necessario una buona definizione di un buon design ? design è comunicazione. design è ciò che ci permette di interagire con i nostri prodotti e di usarli al meglio. un buon design rende semplice questa interazione. naturalmente, il buon design tende anche a semplificare, sgombrare e organizzare.
posso capire che il minimalismo abbia un chiaro significato nell’arte, dove l’artista è libero di creare le proprie regole e idee. minimalismo è uno stile caratterizzato dal semplice uso di forme di base e spazio. ma quando noi applichiamo questo termine per ogni design, il termine comincia a perdere significato.
chiarezza, pulizia e semplicità non è minimalismo. e’ solo del buon chiaro design.
la semplicità non è una tendenza del design, è un attributo del buon design.